Digitalizzare la qualità per generare risparmio.
Digitalizzare la qualità genera risparmio - Quality Management

Digitalizzare la qualità genera risparmio - Quality Management

Digitalizzare la qualità per generare risparmio.

Software di gestione audit e quality management in aiuto a ottimizzazione, risparmio e sostenibilità.

Viviamo un momento molto delicato, tanto per le persone quanto per le aziende. Il rincaro generalizzato dei prezzi, la penuria di materie prime e lo spettro dell’inflazione, oltre agli strascichi della pandemia e agli orrori della guerra alle porte dell’Europa, sono tutti elementi che possono generare confusione e mettere in ulteriore difficoltà le imprese.

Gianni Agnelli diceva che è proprio nei momenti di crisi che bisogna: “mettere in campo una serie di iniziative coraggiose e di rottura per eliminare i fenomeni più intollerabili di spreco e di inefficienza.”. Ecco che il controllo qualità diventa elemento fondamentale per generare ottimizzazione, risparmio e sostenibilità, decisivi per affrontare la crisi e limitare, almeno in parte, gli effetti economici su produttività e fatturato, eliminando la dispersione di risorse e innescando meccanismi virtuosi.

Ciò che rende estremamente diversi il nostro momento storico rispetto a quello vissuto dal tycoon italiano è senza dubbio l’evoluzione tecnologica che oggi ci permette di automatizzare i processi di audit e controllo qualità, ma come?  

Quality management automatizzato

La scelta di un software di gestione dei processi di audit e controllo qualità è il primo, fondamentale passo per l’individuazione puntuale e rapida delle falle di un sistema che possono generare perdite economiche e di reputazione.
Le aziende che in questi anni hanno scelto un software di gestione delle non conformità, sono la dimostrazione più evidente di quanto l’automazione del controllo qualità abbia generato un miglioramento sensibile delle prassi produttive e quindi dei profitti, grazie al risparmio indotto dall’individuazione di problematiche rilevate in tempo reale e con estrema semplicità.

Investire in qualità genera risparmio

Una delle regole fondamentali dell’economia insegna che il risparmio è la prima forma di guadagno. Risparmiare però non significa peggiorare il prodotto o servizio offerto, né tantomeno ridurre o impoverire le risorse umane coinvolte in un qualsiasi momento del ciclo produttivo, al contrario significa investire nell’ottimizzazione dei processi e delle risorse, in modo da generare un risparmio effettivo senza intaccare la qualità, anzi migliorandola.

In che modo la digitalizzazione del quality management e degli audit possono migliorare il fatturato?

Una volta scelto un software di audit e quality management opportunamente settato e personalizzato, i campi di applicazione sono pressoché infiniti, ma alcuni sono particolarmente evidenti e funzionali alla produzione di risparmio e quindi di guadagno.

Vediamo quali sono.

Time saving in elaborazione moduli e raccolta dei dati

Quando il controllo qualità era manuale, alle aziende si presentavano una serie di difficoltà oggettive nella produzione dei moduli di controllo e nella formazione del personale dedicato a compilarli. Tali difficoltà si traducevano in uno spreco di tempo per così dire al quadrato, che cioè coinvolgeva sia il management sia i tecnici. Impiegati i primi ad elaborare schede di controllo il più possibile intuitive e facili da compilare, i secondi nell’apprenderne il funzionamento per l’inserimento corretto dei dati.
Questo spreco temporale non aveva solo effetto sui tempi necessari alla messa a punto, ma anche sullo sforzo speso per elaborare i dati raccolti e ottenere finalmente la prova di un problema che intaccava la qualità dell’intero ciclo produttivo.
È evidente quindi che avvalersi di soluzioni digitali che consentono di gestire in maniera automatizzata audit e controllo qualità produce un risparmio al cubo perché:

  • Riduce i tempi di elaborazione delle checklist.
  • Annulla i tempi di formazione degli addetti.
  • Individua facilmente i problemi, permettendo un intervento correttivo rapido, efficace e puntuale.

Ottimizzazione del workflow

L’organizzazione e ottimizzazione del flusso di lavoro è un altro dei benefici più evidenti dati dall’utilizzo di un software specifico. Dimenticate le riunioni fiume, i passaggi di documenti via mail o, ancora peggio, cartacei tra dipartimenti, la costante possibilità di omettere o disperdere informazioni essenziali per la corretta gestione e valutazione di un qualsiasi problema produttivo. Con un solo strumento, le informazioni e i dati non solo diventano disponibili per tutti gli interessati, ma possono essere condivisi, elaborati ed integrati in tempo reale, generando anche in questo caso un effettivo risparmio di risorse e ottimizzazione dei risultati.

Risparmio nella formazione

L’automazione e digitalizzazione consente anche di ridurre drasticamente i tempi della formazione degli addetti tanto alla produzione quanto al controllo qualità stesso. Un sistema di audit e quality management automatizzato, infatti, consente di avere un punto di riferimento oggettivo per valutare l’efficacia della comunicazione di informazioni, oltre a fornire una piattaforma di condivisione e formazione continua anche in remoto.

Di certo, questi sono solo alcuni dei vantaggi che un software di audit e controllo qualità automatizzato è in grado di produrre. Digitalizzare questi procedimenti, vitali per il corretto funzionamento del processo ideativo, produttivo e commerciale, può aiutare qualsiasi impresa a entrare nel futuro e a limitare gli effetti della congiuntura attuale.

FONTE: https://www.quality40.it/2017/09/19/la-qualita-porta-soldi-le-aree-di-risparmio-generate-dai-progetti-di-quality-management/


Leggi altri articoli